9.12.21

Episodio 008 "E' il momento di monetizzare?"

 




Ascolta l'episodio 008 di
ZEROPOESIE Project Podcast!

Se desideri seguire lo show audio
direttamente con l'App podcast che preferisci









TRASCRIZIONE Episodio 008


"Bentornati! Questo è il podcast di ZEROPOESIE Project. In questo episodio, cercherò di rispondere alla domanda: Quando è il momento di monetizzare un podcast?.

In qualsiasi progetto creativo che si rispetti - specialmente quando si chiede un parere ad altre persone - ad un certo punto arriva la domanda: Sì… è bello il tuo progetto… il tuo nuovo podcast… il tuo nuovo blog eccetera. Però... quanto ci guadagni? Ne vale la pena?.
Guardate, fintanto questo interrogativo arriva da parte di amici e conoscenti - non appassionati come voi che vi siete messi lì a creare - poco male! Purtroppo mi rendo conto che questa domanda, regolare e incessante, attraversa anche gli stessi creatori dei contenuti. E aggiungo, è un vero peccato…

Perché? Perché non può essere, che un blog personale, un canale YouTube, un podcast… che avete creato per esprimervi e condividere… ad un certo punto il solo fine diventa quello di fare soldi. E’ sbagliato specialmente se siete da soli. Ed è sbagliato specialmente se vi sentite in qualche modo degli artisti.

A mio modo di vedere, per prima cosa, devono arrivare le vostre creazioni… e se eventualmente si guadagna anche qualcosina… ancora meglio. Perché, se vi fa piacere vi svelo un segreto. Se siete dei lavoratori… magari lavorate in una azienda come operai oppure lavorate in ufficio. Se ogni giorno vi viene permesso di lavorare un’ora in più, di straordinario. Quel guadagno sarà molto superiore del guadagno netto di un progetto creativo qualsiasi, che potete realizzare attraverso internet.

Ci siamo capiti. Ci vuole la passione, principalmente. Questo mi permette di spiegare meglio la motivazione che mi spinge a dire che un podcast - come il mio - non deve essere mai monetizzato. Ora ci arriviamo.

Domandiamoci: Principalmente in Italia come si può guadagnare con un podcast? Allo stato attuale, tramite il sito di hosting e distribuzione Spreaker. Spreaker è una piattaforma che ho avuto modo di utilizzare per diversi anni. E prima di registrare questo episodio, ho controllato che le informazioni che condivido con voi risultino aggiornate.

Bene. Con Spreaker si può guadagnare facendo podcast… Che bello! Peccato che la maggioranza dei podcast che utilizzano tale funzione, puntata dopo puntata rischiano di perdere ascoltatori. Perché? Molti utilizzano la funzione automatizzata di inserimento di uno spot pubblicitario all’interno del proprio episodio… un po’ come avviene su YouTubeA mio parere, risulta molto fastidioso ascoltare un podcast con questi stacchetti sponsorizzati. Immaginatevi la scena… siete con le vostre cuffiette preferite, lì sulla vostra poltrona, rilassati…  e senza alcun preavviso arriva uno spot che va ad interrompere persino la frase, anzi, anche la singola parola tranciata a metà.

Pare una cosa incredibile, ma vi assicuro che diversi podcast utilizzano questa funzione. Poi, c’è anche da dire che sono sponsorizzati dei prodotti di un'attinenza a dir poco disarmante. Magari il podcast parla di tecnologia… e lo spot scelto dall’algoritmo parla di emorroidi.

Aggiungerei che a differenza di YouTube - dove l’interruzione pubblicitaria a volte non è skippabile - sui podcast è semplicissimo saltare 30 secondi in avanti. La pubblicità di questo tipo nei podcast… ho seri dubbi che qualcuno davvero sta lì ad ascoltarla.

Vi ho espresso i motivi che mi fanno storcere il naso verso chi crede che questa è la strada giusta per monetizzare un podcast. Per concludere, se davvero si desidera guadagnare qualcosa senza snaturare il mezzo… trovo molto più utile veicolare le proprie produzioni attraverso il podcast. Oppure si può chiedere ai propri ascoltatori di fare un’azione specifica, che dimostri in pratica che apprezzano il vostro impegno.

Bene. Se queste informazioni ti sono state utili… ti invito a visitare la mia pagina artista su SpotifyPuoi aggiungermi tra i preferiti e - se desideri - puoi donare attraverso PayPal un piccolo importo. Trovi il collegamento nella mia pagina artista. Grazie.

Detto questo, per oggi è davvero tutto! Per le vostre opinioni o anche domande… vi invito a scrivermi su Twitter! Il mio profilo Twitter è ZEROPOESIE."